è solo un arrivederci

Aggiornato il: feb 1


una immagine mozzafiato dell’alba sull’Oceano Indiano ripresa da Armel Tripon, skipper di “L’Occitane en Provence”


Cari amici e compagni di vela, eccoci arrivati quasi alla fine di un anno veramente particolare. Di solito dicembre è un momento di consuntivi, si tirano le somme dei mesi trascorsi e si fanno piani e progetti per l’anno che verrà.


Mai come stavolta il compito è stato più difficile. Credo che tutti noi proviamo lo stesso a livello personale, e per chi ha la responsabilità di garantire continuità all’Associazione il periodo è particolarmente critico.


Come già sapete, si sono dovute annullare le navigazioni che erano in programma per la primavera e l’estate, e anche il Raduno - sul quale contavamo per poterci ritrovare e celebrare l’Associazione - non ha potuto avere luogo.


C’è stato comunque un evento di grande successo, il Clinic Class 40 con Luca Sabiu e “Flow”, al quale è dedicato lo speciale che trovate subito dopo questa pagina. Vi ricordo che l’iniziativa è stata ideata e organizzata proprio da AIVA CVC, che l’ha proposta al Centro Velico Caprera, ottenendone subito l’adesione.


Mentre si sta già lavorando ad altri progetti per il 2021 che vedono coinvolto Luca, abbiamo voluto portarvi la testimonianza sia sua che di chi al Clinic ha partecipato di persona: speriamo in tal modo di accontentare chi non ha potuto partecipare al videoincontro del 24 novembre sulla esperienza Clinic, che ha totalizzato oltre 200 partecipanti tra Zoom e Facebook.


Inoltre, iniziamo con questo numero una serie di incontri con i “volti di Caprera”, le persone che lavorano con e per noi sull’isola per farci vivere la nostra esperienza in comfort e sicurezza. Altri articoli completano questo numero, che speriamo troverete interessanti.


Nell’allegato “il nostro 2020” abbiamo raccolto alcuni dei post che abbiamo condiviso con voi durante il lockdown di primavera, un periodo estremamente difficile durante il quale abbiamo cercato di restare vicini con diverse iniziative. Col nuovo anno vi sarà una novità editoriale che contiamo vi giungerà gradita.


Mentre ci avviamo a congedarci dal 2020, è importante ricordare che il mondo della vela non si ferma, e che confidiamo di poter affrontare il 2021 con i programmi che abbiamo solo rimandato. Come buon auspicio, abbiamo scelto per questa pagina una immagine dell’alba sull’Oceano Indiano, ripresa da una delle barche che partecipano alla Vendée Globe: il simbolo di un nuovo inizio che speriamo tutti di celebrare quanto prima.

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti