la Segreteria CVC

Aggiornato il: feb 11

tris d'assi

Continuiamo la serie “Volti di Caprera”, che abbiamo iniziato con Michele Cannarsa nel numero di dicembre 2020. Questa volta si tratta di una intervista “corale”: sono infatti in tre, ma per chi contatta il Centro Velico Caprera l’interfaccia è una sola, la mitica Segreteria! che ci risponde sempre, accoglie le nostre richieste - anche quelle più strane e complicate - e alla fine riesce quasi sempre a sistemarci come chiediamo e sempre con cortesia... La parola a loro! per vederci, una volta tanto, con i loro occhi!


AIVA CVC: Buongiorno e grazie per aver accettato questa intervista! Prima di tutto, le presentazioni!

Daniela Faggian


Ciao a tutti, sono Daniela, non dico la mia età 😉 ma lavoro al CVC da più di 30 anni.

Al CVC, negli uffici di Milano, ho trovato belle persone e tanta professionalità. Ho avuto la fortuna di lavorare e imparare in un team con a capo persone quali il caro Ammiraglio Caricato, poi Alfredo, Davide e Marco. E ora con Enrico.*

Con tutti mi sono sempre trovata molto bene e in sintonia.

A Caprera poi, ho trovato una seconda casa. Quando arrivai al CVC nel lontano 1990 non sapevo nulla di vela, ma subito dopo ho iniziato a frequentare i corsi e mi sono appassionata fino a diventare istruttrice.

Ho incontrato tante belle persone e tanti cari amici, dal mitico Guido Colnaghi a tanti altri (non dico i nomi perché sono troppi) con cui spesso mi organizzo per trascorrere, almeno una settimana all'anno, sull'isola.

Caprera è bella sempre, frequentarla da allieva o da istruttrice è sempre meraviglioso. Penso di essere una delle maggiori promotrici dell'Andar per Mare a Caprera.

Gli amici mi prendono in giro perché dopo poco che conosco persone nuove, inizio a parlar loro di Caprera e cerco di convincerle ad andarci: Caprera ti aiuta a risolvere tutti i tuoi problemi, a conoscere nuove persone ed è un posto fantastico!

Ecco...ci sono ricascata anche adesso.

Se non ci sei ancora stato, vieni a Caprera anche tu!


Lilia Liberati

Eccomi qui, è il mio turno, sono Lilia. Caprerina dal 1983... sull'Isola ci sono cresciuta.

L'Isola è stata nei miei sogni per anni, aspettando ogni volta il momento di tornare prima come allieva, poi come istruttrice.

Poi per un periodo le strade si sono divise, nella mia carriera di giovane ingegnere ho girato diverse aziende anche multinazionali, ma con la maternità (sono mamma di due gemelli) ho capito di voler dare un ritmo diverso alla vita ed ho colto al volo l'occasione della pensione di Giuliana per saltare a bordo del CVC.

A Caprera mando gli istruttori, gli aiutanti di vela e gli AT ed ogni volta tormento tutti quanti chiedendo i racconti del corso e non mancano mai i selfie che mi mandate dall'Isola perché sapete di farmi felice.

... Perché ogni volta che tutti voi appoggiate la sacca al pontile, scesi dal Caronte, dentro portate anche un pezzettino di me.

Dite che è arrivata l'ora di tornare a fare un corso? (nota della redazione: assolutamente SÌ!!)


Michelle Kibrit

Ciao a tutti, mi chiamo Michelle, ho 26 anni, abito in provincia di Milano e lavoro nella segreteria del CVC da quasi 6 anni. Ho iniziato fortunatamente a lavorare molto giovane e sono stata accolta dalla scuola in modo molto caloroso.


Sono una persona che cerca sempre di vedere “il bicchiere mezzo pieno”, nonostante sia anche scettica e molto schematica. Il lavoro che faccio mi piace e ai giorni d’oggi questo è un valore da non dimenticare o sottovalutare.


AIVA CVC: Chi vi contatta non è sempre al corrente dei vostri compiti e della suddivisione interna del lavoro. Siete completamente intercambiabili? Oppure avete aree di competenza separate?


DF,LL,MK: Daniela e Michelle si alternano nel rispondere alle email, alle telefonate, gestire le domande di iscrizioni e nel gestire le pratiche di rinunce e spostamenti degli allievi. Daniela si occupa della programmazione dei corsi/turni della stagione, contatti con eventuali noleggiatori. Michelle gestisce il controllo dei pagamenti e l’emissione della relativa documentazione (fatture/note credito in caso di rimborsi). Lilia ha invece in carico la totale gestione nel contattare e riservare il posto come Istruttore/AT/AdV** ai corsi.


AIVA CVC: Una curiosità: chi ha visitato la sede del CVC a Milano non ha potuto fare a meno di notare gli enormi tabelloni appesi alle pareti, con tutti i corsi a piano per la stagione. Di recente però il sistema di prenotazioni è stato aggiornato. Ce ne volete parlare? e farci parte delle conseguenze di questa innovazione?


DF,LL,MK: Abbiamo da poco tempo cambiato ufficio (ndr: da corso Italia 10 a via Crocefisso 5 a Milano), ma il nostro amato tabellone a muro lo abbiamo trasferito con noi. Lavorare in smartworking ha ottimizzato la tecnologia del nostro ufficio, permettendoci di gestire le prenotazioni con strumenti online ovunque noi siamo. Sicuramente il tabellone dei corsi e turni appeso in ufficio ci dava la situazione a colpo d’occhio, ma stiamo cercando di migliorarci sempre più e, con la tecnologia che abbiamo a disposizione, anche da casa è stato semplice poter fornire i risultati attesi.


nella foto: le nostre tre protagoniste con sullo sfondo i famosi tabelloni!


AIVA CVC: Arriviamo a quello che per noi, allievi, istruttori, AdV, AT, è il cuore della vostra attività: la gestione della stagione! Che è impegnativa, sotto tutti i punti di vista. Noi vediamo solo la nostra fetta: il nostro corso, la nostra permanenza, il nostro viaggio. Voi ricevete una pioggia di richieste e dovete cercare di mettere insieme agende e programmi di tutti. Sicuramente il sistema è rodato, ma ogni volta si ricomincia un po’ da zero. Ce ne parlate?


DF,LL,MK: Sì, la gestione non è semplice ma siamo organizzati. Ci confrontiamo giornalmente o comunque di settimana in settimana con il Capo Base, che ha la visione reale di ciò che accade sull’isola, e ci confrontiamo anche molto tra di noi. A programma mettiamo almeno 25/30 tipologie di corsi in un anno “normale”, partendo da marzo e finendo a fine ottobre.


Lilia attribuisce al corso/turno gli Istruttori, il Capo Turno, gli AdV e l'AT** in base al numero di allievi e di barche di cui disponiamo. Daniela e Michelle invece gestiscono le richieste di rinunce o spostamenti di corsi.


AIVA CVC: A volte vi chiediamo l’impossibile, lo sappiamo... Quali sono le richieste più bizzarre o buffe che vi sono arrivate?


DF,LL,MK: Le richieste più strane arrivano soprattutto dalle mamme dei ragazzi più piccoli. Non ce n’è una in particolare, ma sicuramente vorrebbero creare dei piccoli ometti. Quindi chiedono se i ragazzi laveranno i wc, se puliranno per terra, se dovranno lavarsi i vestiti a mano, se dovranno apparecchiare, sparecchiare e aiutare in cucina. Quando rispondiamo in modo affermativo, nella maggior parte dei casi scoppiano a ridere immaginandosi i propri figli fare tutto questo.


AIVA CVC: Il 2020 è stato per tutti un anno molto particolare: ce ne ha parlato diffusamente il Segretario Generale CVC Enrico Bertacchi nell’intervista che ha rilasciato nel numero di settembre 2020 di questo Notiziario (link: Una stagione di fede assoluta: intervista al Segretario Generale CVC Enrico Bertacchi). Come è stato per voi? Possiamo immaginare “l’onda d’urto” di richieste di spiegazioni, chiarimenti, informazioni...


DF,LL,MK: E’ stato un anno di cambiamenti per tutti ma siamo state tutte in grado di modificare il nostro metodo di lavoro. Lo smart-working ben si adatta al nostro tipo di lavoro che è principalmente telefonico e via mail. Inizialmente sembrava più difficile ma subito ci siamo rese conto che da casa si riesce a gestire meglio il tempo da dedicare a ogni singola telefonata senza mai risultare sbrigative. Sicuramente manca vedersi, abbracciarsi, parlarci da vicino, ma arriverà il momento per rifarci.


Durante la stagione 2020 abbiamo dovuto spiegare a tutte le persone che ci contattavano il motivo per cui dovevamo spostarle di corso visto che ci si riaggiornava sulla data di apertura, e spiegare il nostro protocollo che ci ha consentito di affrontare positivamente la stagione durante la pandemia.


AIVA CVC: La stagione 2021 sta per iniziare: con che spirito la affrontate, dopo tanti mesi difficili sia sul piano professionale che personale?


DF,LL,MK: Cerchiamo di iniziare la stagione con ottimismo, sperando di iniziare come da programma i corsi senza doverli riprogrammare. Siamo pronti a “smontare” tutti i nostri piani e rimetterci a pianificare ma, ripeto, restiamo positivi.


AIVA CVC: Una nota conclusiva, e pensiamo di poter parlare per tutti: anche chi non vi ha mai incontrato di persona viene trattato da voi quasi come una persona di famiglia: conoscete i nostri nomi, spesso vi ricordate (sa il cielo come, tanti quanti siamo) delle nostre situazioni personali e dei nostri tanti perché e percome. Vi possiamo assicurare che fa una grande differenza. Come fate?


DF,LL,MK: Non ci sono segreti: gestiamo ogni richiesta come se fosse l’unica e ci focalizziamo sulle informazioni richieste dall’allievo o dal genitore. Cerchiamo di non trattare l’allievo come un estraneo, in modo molto professionale sempre, ma anche conversando sulla situazione personale in modo da comprendere le esigenze di cui necessita e le sue aspettative.


AIVA CVC: Grazie per questo incontro! buon lavoro e, sempre, buon vento!



* Daniela cita i nomi dei Segretari Generali del Centro Velico Caprera, passati e presente: in primis, il compianto Ammiraglio Pietro Caricato; Alfredo Lala; Davide Negro; Marco Fraschini; Enrico Bertacchi, che attualmente ricopre la carica.

** AT = Assistente del turno; AdV = Aiutante di Vela

100 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti