Bretagna, una marea di emozioni


nella foto: il faro di Teignouse


Il Mare Bretone è diverso dal nostro: il continuo ritmo delle maree e delle correnti rende la navigazione un gioco di tattica in cui abbinare i favori del vento con quelli della corrente di marea. Non a caso, qui c'è Les Glénans, una delle scuole di vela più prestigiose d'Europa, e da qui parte la Vendée Globe, una delle regate più impegnative del mondo, che si è appena conclusa. Curioso il fatto che in questa zona la bassa marea porta alla luce spiagge bianchissime, dal sapore caraibico.


AIVA CVC ha deciso di offrire ai suoi Soci una navigazione che è anche una imperdibile occasione di accrescimento tecnico in questi luoghi così interessanti ma anche affascinanti. Molto ci sarebbe da dire su questa magnifica proposta, ma i punti di forza principali sono:


l perimetro della navigazione che sarà fortemente influenzato dalle maree e correnti, e metterà alla prova l’equipaggio. L’itinerario verrà deciso di volta in volta nel dettaglio dai responsabili della navigazione. La percorrenza media prevista è di 20-40 Mn/giorno.

Le barche, che non sono barche qualunque, ma dei recenti Pogo 36 QR con deriva retrattile, albero in carbonio, bompresso retraibile, spi asimmetrico, trinchetta su stralletto volante. Una garanzia di divertimento e impegno tecnico.



La didattica della navigazione, che prevede il calcolo delle maree, esercitazioni su procedure di emergenze a bordo e comunicazioni radio, esercitazioni di carteggio.


I dettagli verranno pubblicati a breve sui nostri social media e tramite le nostre Newsletter.


RESTATE SINTONIZZATI!

59 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti